Kids Game Jam

KIDS GAME JAM – IF 2016

I bambini oltre che giocare amano creare i loro giochi e inventare nuove storie. I videogiochi sono ottime occasioni per aiutarli a sviluppare nuove forme di collaborazione e di espressione, sopratutto emotiva.

Internet Festival e JAMURR organizzano per la prima volta una Kids Game Jam, una piccola maratona di sviluppo videogame dedicata ai più piccoli. Adulti e bambini si troveranno per creare il prototipo di un videogioco in sole 8 ore. La cosa più importante? Lo faranno insieme, collaborando.

In breve: sabato 8 ottobre 2016, dalle 9:00 alle 19:00 a Pisa L’iscrizione è gratuita e aperta a chiunque abbia almeno 6 anni I bambini devono essere accompagnati da un genitore o tutore maggiorenne (fratello, zio…) All’inizio della Jam saranno formati dei team con gli iscritti. Ogni team dovrà avere al suo interno almeno un adulto e un bambino Ogni partecipante dovrà arrivare munito dei propri tool di sviluppo e già preparato sulla tecnologia da utilizzare, così da dedicarsi prevalentemente alla creatività Il tema della Jam sarà rivelato ai partecipanti qualche giorno prima, così da poter iniziare a pensarci a fine giornata tutti i lavori saranno presentati ed eventualmente pubblicati online

L’evento non è competitivo, anzi: l’interesse è la collaborazione tra bambini e tra bambini/tutors, stimolando sopratutto gli aspetti creativi e di progettazione dei giochi, più che non quelli tecnici e realizzativi.

I bambini saranno sopratutto invitati e aiutati a pensare e progettare la storia, i personaggi, le ambientazioni, gli enigmi e a realizzare i disegni e scrivere le storie. Sarà a cura dei tutors il montare e programmare il prototipo, facendo vedere come si fa.

I partecipanti dovranno registrarsi onsite tra le 08:30 e le 09:00 di sabato 8 ottobre. Il keynote speech “Bambini e videogiochi: sviluppo collaborativo creativo ed emotivo” farà da introduzione teorico/pratica ed è da considerarsi parte integrante dell’evento.

Dove e quando

La Jam avrà luogo sabato 8 ottobre, dalle 9:00 alle 19:00 c/o MixArt – via Bovio 11 – Pisa. Si prega di iscriversi solo se si potrà essere puntuali (alle 9:00) e garantendo la presenza per tutta la durata dell’evento.

Ci si può presentare con uno o più bambini, oppure come semplici tutors. Ogni bambino deve essere accompagnato da un genitore o tutor maggiorenne responsabile.

Timeline della giornata

8:30 registrazione 9:00 introduzione / keynote 9:30 formazione dei gruppi e tavoli 10:00 inizio lavori (ideazione e scrittura) 12:30 review collettiva 13:00 pausa pranzo e visita alla Jam dei “grandi” 14:00 produzione assets grafici e inizio montaggio 18:00 consegna lavori finiti 18:30 presentazioni collettive 19:00 saluti

Tema

il tema del gioco da realizzare sarà comunicato almeno una settimana prima dell’evento, così che i bambini possano iniziare a pensarci. Sarà qualcosa collegato con situazioni reali della vita, la relazione con gli altri, le proprie aspirazioni (non vorremmo che realizzassero l’ennesimo sparatutto).

Strumenti

Tecnologia

Data la natura non competitiva dell’evento e il tempo a disposizione, consigliamo di utilizzare strumenti e assets preparati in precedenza. Non sarà possibile partecipare con prototipi in stadio avanzato o giochi già completi.

Consigliamo quindi di prepararsi con un tool di sviluppo che piace, tipo Unity, Scratch, Ren’Py, Minecraft, Powerpoint, carta e penna (forniremo una serie di opzioni con dei video tutorial)

Dato il tempo limitato, suggeriamo di prepararsi anche il formato di videogioco che si vorrà sviluppare. Il più semplice e realizzabile è la storia interattiva / visual novel (disegni, testi, scelte ipertestuali) per tablet Android, eventualmente computer desktop o web. Ma ben vengano avventure testuali, point & click, puzzle game o platform!

A chi ci rivolgiamo

Come primo evento del genere, e dato il tempo di una sola giornata, incoraggiamo la partecipazione di adulti già sviluppatori di videogiochi o capaci di montare il prodotto interattivo, così che i bambini possano dedicarsi solo all’aspetto creativo e imparare le tecniche. Ma potendo realizzare una storia interattiva con il semplice Powerpoint, crediamo che molti genitori si possano attivare. Anche tutor senza figli (basta che abbiano almeno 14 anni) possono iscriversi e coadiuvare uno o più team, o sopperire a genitori intimoriti.

Attitudine

Ci interessa che i bambini (ma anche i grandi) si divertano e siano rilassati, per dare spazio e tempo alla creatività, al dialogo e all’imparare insieme. Non è un evento competitivo. Non ci saranno premi per i più bravi. Vorremmo che ognuno scopra qualcosa di nuovo di sé stesso e abbia l’occasione di esprimerla. I videogiochi sono progetti multidisciplinari che ben si prestano a tutto questo.

Sicurezza

E’ nostra massima attenzione il prevenire ogni tipo di problematiche nell’interazione con i bambini. Ogni tutor partecipante sarà persona fidata/conosciuta. Ogni pubblicazione online sarà anonima o quanto meno senza alcun contatto diretto con i bambini. Siamo noi stessi genitori attenti e i nostri figli parteciperanno a tutte le attività.

Publishing

Tutti i lavori saranno resi pubblici sotto licenza Creative Commons e pubblicati per essere giocati da amici e parenti su una piattaforma online pubblica e sicura.

Iscrizione

Non rimane che compilare la form qui. Premettiamo che non garantiamo la partecipazione a tutti quelli che si iscrivono (i posti sono limitati e saranno assegnati mantenendo una giusta proporzione tra bambini e tutor). Faremo del nostro meglio per accontentare quasi tutti e rendere la giornata piacevole a tutti i livelli.

Chi siamo

Promotori e curatori dell’iniziativa sono Stefano Cecere, Michele Lanzo e Michele Gotuzzo. JAMURR è un progetto educativo di utilità sociale: una scuola e una comunità di bambini e tutors (genitori, sviluppatori e designers) che girano intorno ai videogiochi sviluppando relazioni intergenerazionali, nuove forme di espressione e di intelligenza emotiva.

Per maggiori informazioni:

michele@internetfestival.it oppure jamurr.org